Capelli Ricci: come scegliere quale taglio eseguire

0
1286
Tagli Capelli Ricci X-Curl

Carissime Curly girls,
avete deciso di tagliare i vostri bei capelli ricci ma non sapete bene quale taglio eseguire?

Se la risposta è sì, allora quest’articolo è quello che fa per voi. Abbiamo deciso di darvi dei consigli in base a tipologia di ricci e forma del viso, almeno così non rischiate di sbagliare!

Curiose? Allora leggete le prossime righe…

Tagli capelli ricci lunghi, medi, corti, questo è il problema…come fare a decidere?

Partiamo col dire che molto, anzi moltissimo, dipende dal tipo di riccio. Infatti, sia riguardo alla tipologia (da 2 a 4), che alla sua texture che anche riguardo alla sua “fisionomia” –  stretto, largo, medio – le conseguenze su un eventuale taglio sono diverse e non possono essere ignorate.

L’altro fattore che incide sulla scelta del taglio è la forma del viso, oltre naturalmente all’effetto finale che desideriamo ottenere. E’ proprio per questo che, prima di decidere un taglio, la regola dovrebbe essere confrontarsi col parrucchiere, ovviamente a maggior ragione se specializzato in capelli ricci.

Ciò premesso, ecco di seguito alcuni consigli sui tagli capelli ricci da eseguire prendendo in considerazione i fattori sopra citati…

Se avete ricci tendenti al mosso – tipologia 2

Se avete ricci tendenti al mosso, quindi di tipologia 2, solitamente poco definiti di texture fine, il consiglio è quello di realizzare un taglio medio, che vada sotto le orecchie fino a pochi centimetri sopra le spalle.  Va bene anche un caschetto mosso, in quanto i capelli, visto che sono più mossi che propriamente ricci, si adatteranno anche ad eventuali tagli pari. Via libera anche per un ciuffo laterale, sui mossi sta molto bene. Si può azzardare anche una frangia, ma sempre meglio se irregolare onde evitare effetto cotonato.

Se avete ricci di tipologia 3

Per chi invece possiede dei capelli ricci di tipologia 3, quindi molto più ricci di quelli sopraddetti e con texture molto variabili, meglio optare semplicemente per un taglio che definisca i ricci e che ne equilibri i volumi. Un taglio, quindi, che non vada necessariamente ad eliminare la lunghezza ma che risulti più gestibile e delineato.

Qui il taglio capelli ricci medio è sempre la scelta più ponderata ma siamo consapevoli che ci sono molte persone che vorrebbero invece eseguire qualcosa di più radicale. Chi vuole un taglio corto, per esempio, potrà anche farlo, purché quest’ultimo non vada a soffocare il riccio con rasature o sforbiciate nette e troppo ampie. Inutile sottolineare che il taglio XCurl, risulta la soluzione ad ogni eventuale problema di volumi.

Se avete ricci di tipologia 4

Se invece avete dei capelli di tipologia 4, oppure addirittura afro, quindi un riccio più stretto, molto più voluminoso e maggiormente tendente al crespo, il consiglio è un taglio medio ancora più definito, che, oltre a dare maggiore delineazione ai ricci, li “conservi” impedendone l’increspatura e, soprattutto, rendendoli più gestibili a casa.

Molte donne afro in realtà optano anche per tagli cortissimi, il problema è però il rischio che il riccio si perda completamente, nel caso di tagli cortissimi o, al contrario, nel caso di tagli “non troppo corti”, che si crei l’effetto “cotonatura” anni ’80.  Dunque, per concludere, è vero che “de gustibus non disputandum est” ma, forse, un minimo di riflessione, prima di intervenire con tagli troppo radicali sui ricci, sarebbe meglio ci fosse 😊

Tagli Ricci Afro

Tagli capelli ricci in base alla forma del viso

Oltre alla tipologia di riccio, come preannunciato, la forma del nostro viso è sicuramente un fattore da non sottovalutare quado si decide di intervenire con un taglio capelli ricci.

Se la forma del vostro viso è tonda o tondeggiante, il consiglio è di optare per tagli medio-lunghi asimmetrici che rendano più sottile il viso, evitando invece tagli troppo regolari, che invece accentuerebbero la rotondità del volto, creando un effetto “palla” decisamente antiestetico. Un curl bob asimmetrico con l’eliminazione dei volumi eccedenti potrebbe essere la scelta più logica.

Per il viso lungo, invece, consigliamo tagli corti e pieni che “accorcino” il viso. Anche un taglio capelli ricci lungo potrebbe andare bene, purché volumizzato al punto giusto e non “schiacciato”, effetto quest’ultimo che accentuerebbe la lunghezza del viso.

Per chi possiede un viso quadrato, potrebbero essere una buona soluzione tagli pieni e voluminosi che ne addolciscano i tratti, magari con un ciuffo laterale per dare più armonia al volto.

Nel caso di un viso a cuore, magari con il mento un po’ sporgente, sono caldamente consigliati tagli che riempiano la zona degli zigomi: da evitare, anche in questo caso, tagli troppo corti.

Per chi ha, infine, un viso ovale, la scelta può essere sicuramente più ampia perché questa tipologia fisiognomica è quella che si presta a più varianti. Tagli capelli ricci lunghi, medi corti, vanno quindi tutti bene, purché, come sempre, si rispetti la naturale direzione e natura dei ricci e si equilibrino i volumi.

Tagli Ricci Viso Ovale

Questi erano i nostri migliori consigli su come decidere che taglio fare in base al proprio tipo di capelli ricci e alla propria forma del viso. Speriamo, anche stavolta, di esservi stati utili a fare la scelta migliore per i vostri capelli ricci!

Vi diamo appuntamento al prossimo articolo!

Lo staff Taglicapelliricci.it