Prendersi Cura dei Capelli Ricci

0
1508
Prendersi Cura dei Capelli Ricci

Prendersi Cura dei Capelli Ricci

Come trattare i capelli ricci e prendersene cura al meglio.

Quante volte avete dedicato tempo a cercare informazioni online su come prendersi cura dei propri capelli ricci? Quante pagine vi si sono aperte, ognuna con teorie diverse, ognuna affermandosi una voce esperta nella cura dei ricci con una soluzione valida per tutti?

Ecco, è proprio questo il problema. Non esiste una soluzione univoca per prendersi cura dei propri ricci. Quando I Love Riccio fece la sua comparsa in Italia non esisteva ancora nulla del genere, nessuno parlava di capelli ricci o chi ne parlava portava solo le proprie personali esperienze. Tutto questo sapere che veniva e viene condiviso gratuitamente però non era frutto di sola passione, ma di duro lavoro, di specializzazione, di formazione oltreoceano, di masterclass internazionali, confronto con i migliori Curly Experts del mondo.

Quando cominciammo a parlare di cura capelli ricci si è aperto un vero e proprio mondo perché i ricci sono sani se ci sono una serie di condizioni che, solitamente, necessitano di un esperto per presentarsi. I ricci vanno gestiti in quanto ricci, non da lisci. Se non si è specializzati e non si posseggono le competenze per capire a seconda della tipologia come ci si deve approcciare al capello non avremo mai un riccio sano, definito e lungo.

Per quanto ogni tipologia di riccio necessiti di un approccio specifico, con questo blog mi cimenterò nel tentativo di dare dei consigli generali su come prendersi cura dei propri capelli ricci. Un altro suggerimento che vi do è quello di eseguire il nostro Curly Test: a seconda delle caratteristiche che inserirete avrete una combinazione di prodotti e tecniche specifiche  per il vostro riccio. Nel frattempo andiamo subito a vedere quali sono i consigli generali che mi sento di darvi.

Il taglio del capello riccio

Ogni giorno mi sento chiedere come trattare i capelli ricci per valorizzarli al meglio. La domanda è interessante, ma c’è una variabile da considerare prima di tutte le altre: il taglio. Ci sono moltissimi prodotti che, come andremo a vedere, esaltano il riccio e ne facilitano la gestione. E’ però essenziale per valorizzare al massimo il capello che non vengano commessi errori di taglio: i ricci non vanno sfoltiti e sfilati perché si perdono massa, volume e texture. Cercate di ricordarvi di questi accorgimenti al prossimo taglio che eseguirete per mettere il vostro riccio nella miglior condizione di partenza.

Idratazione dei ricci

Idratare, idratare, idratare! L’idratazione è forse la variabile di più peso fra i trattamenti suggeriti per curare il capello riccio. Quando parlo di idratazione non mi riferisco a tutti quei prodotti grassi che appesantiscono il capello. Ogni riccio necessita di un’idratazione specifica alla sua tipologia. La maschera idratante può essere una buona soluzione, specialmente per ricci molto definiti, con ricci sottili e ondulati invece rischiereste di appesantirli e dunque è meglio idratarli internamente con prodotti elasticizzanti e volumizzanti.

Però sottolineo che ogni riccio ha le sue necessità: ci sono 9 categorie principali di capelli ricci e diverse sottocategorie. Un riccio morbido a diametro largo ha necessità diverse da un riccio a spirale. Eseguire il nostro test è un’ottima base di partenza per ottenere consigli più specifici in base al tipo di riccio che avete.

La miglior colorazione per ricci? L’Henné.

Quante volte abbiamo pensato di colorare i nostri ricci? L’henné è sicuramente il miglior modo di colorare il riccio senza danneggiarlo. Uno dei problemi è che frequentando saloni tradizionali è improbabile che vi venga proposto l’henné trattandosi di una colorazione naturale. Questo perché a differenza delle tradizionali tinture ad ossidazione sono prodotti meno performanti e necessitano di una certa competenza per raggiungere buoni risultati. Tuttavia, è in assoluto il miglior modo per colorare i ricci perché significa idratare, elasticizzare, nutrire e rinforzare il riccio.

Capelli ricci crespi: che fare?

I vostri ricci erano definiti e corposi e ora vi ritrovate con una massa crespa senza forma?

Per capire che tipo di trattamento eseguire è necessario individuare la causa che porta il riccio ad essere crespo. Ci sono diverse condizioni che portano il riccio ad incresparsi, tra queste un taglio sfilato che ha aperto la cuticola del capello facendogli perdere definizione, una scalatura che ha reciso il riccio prima del punto di arrotolamento, la decolorazione che può aver aperto le squame del capello e moltissime altre cause, trattamenti anticrespo che in realtà erano stirature o errori nell’idratazione del riccio.

Come potete vedere sono molti i motivi che possono portare il riccio a incresparsi, è quindi meglio rivolgersi a degli esperti per effettuare trattamenti complessi mirati a risolvere il vostro caso specifico. E’ comunque importante svolgere una gestione quotidiana veloce ed efficace e per eseguirla al meglio vi suggeriamo ancora di effettuare il nostro Curly Test.

Cura Capelli Ricci

Il capello riccio è un mondo a sé

Ebbene sì, quando si entra nel mondo dei capelli ricci c’è un vero e proprio universo da esplorare. A volte può essere stancante e snervante prendersene cura, ma sappiamo tutti la soddisfazione che può dare un riccio ben gestito, elastico e definito che metta in risalto la nostra unicità. Spero di avervi dato dei consigli utili e di aver convinto chi non l’avesse già fatto a non cercare una soluzione superficiale e generica, bensì specifica per voi e per il vostro riccio. Non perdetevi i prossimi blog posts di I Love Riccio, per scoprire insieme come prenderci cura al meglio dei nostri amati capelli ricci!