Come fare le Treccine Afro sui Capelli Ricci da casa!

0
1266
Capelli Ricci Afro e Treccine

Carissime Curly girls, eccoci qui con un nuovo articolo dedicato alle tante possibili cose da fare comodamente da casa sui propri capelli ricci approfittando di questo periodo di reclusione forzata per dedicarsi a sé stessi e al proprio benessere.

Oggi, nello specifico, parliamo di come fare le famose “treccine” sui capelli ricci. Le treccine o “braids” solitamente sono una prerogativa dei capelli afro ma possono adattarsi anche a tutti gli altri tipi di capelli. Questo perché creano sicuramente uno stile unico e, una volta sciolte, regalano ai capelli una piega davvero stilosa.

Prendete quindi “carta e penna” e segnate i passaggi che andremo a spiegarvi. Vedrete che questa attività vi risulterà, ad un certo punto, anche molto rilassante e, sicuramente, vi aiuterà, in un periodo così drammatico come quello che stiamo vivendo, a rilassarvi e a distrarvi per qualche ora.

Allora pronte? Di sotto i passaggi da eseguire, spiegati minuziosamente…BUON LAVORO!!!

1) LAVA I CAPELLI

La prima cosa da fare prima di dedicarsi alla realizzazione delle treccine fai da te è di lavare accuratamente i propri capelli.

Il consiglio è di lavarli con uno shampoo schiarente perché questo è più efficace nel rimuovere i residui in eccesso della maggior parte degli shampoo normali. Esistono diversi shampoo schiarenti naturali che chiarificano i capelli in maniera non aggressiva e assolutamente “hair friendly”, per esempio quelli a base di camomilla. Questo è molto importante soprattutto se i tuoi capelli possiedono impurità come cere, oli densi, e cloro.

Se, tuttavia, hai i capelli particolarmente secchi, e hai paura che lo shampoo schiarente te li secchi troppo, puoi comunque affidarti ad uno shampoo classico per capelli ricci.

Dopo lo shampoo applica uno balsamo districante o conditioner per fissare bene l’idratazione dei capelli. Più il conditioner è idratante, meglio è! In questo modo, infatti i capelli, non si annoderanno e saranno più facili poi da lavorare quando fai le treccine.

Asciuga poi i capelli, preferibilmente senza l’ausilio del phon, in maniera naturale. Assicurati che i capelli siano perfettamente districati inserendo tra le ciocche le dita, o, al limite, utilizzando un pettine a denti larghi.

2) DIVIDI I CAPELLI IN SEZIONI

A questo punto, dividi i capelli in quattro sezioni, meglio una davanti a sinistra, una davanti a destra, una dietro a sinistra e una dietro a destra, aiutandoti sempre con il pettine. Assicurati che le parti siano tutte più o meno uguali e con lo stesso quantitativo di capelli.

Lascia la prima parte su cui pensi di lavorare sciolta, ma preoccupati di fissare con tre grandi pinze o fermagli per capelli le altre parti che restano.

3) COMINCIA A FARE LE TRECCINE

Prendi una ciocca di capelli dalla prima sezione che hai deciso di lavorare. L’ideale è prendere un quantitativo di capelli che stia dentro fra pollice e indice. Le treccine afro tradizionali, difatti, sono molto piccole, quindi non bisogna esagerare con il volume di capelli da trattare!

Dovrai poi assicurarti che tutte le future ciocche abbiano la stessa quantità di capelli, altrimenti le treccine rischieranno di essere irregolari e antiestetiche. Procedi a fare la prima treccina dividendo a sua volta la ciocca di capelli in tre piccole ciocchette e sovrapponendole a croce in maniera alternata, proprio come una normale treccia. Nello specifico: Incrocia la sezione sinistra sotto quella centrale. Poi, passa la sezione destra sotto quella centrale, completando un primo intreccio.

Ripeti la stessa operazione su tutte le sezioni e su tutte le sottosezioni. Ovviamente il lavoro sarà lungo, soprattutto se i tuoi capelli ricci sono lunghi e folti, ancora di più se sono afro, ma tanto, il tempo non manca in questo periodo quindi…perché preoccuparsi??

Ogni volta che realizzi una treccia decidi se è il caso o meno di legarla alla fine per fermarla. Dipende chiaramente dal tuo tipo di capelli. Più i capelli sono ricci più la treccia rimarrà chiusa, se invece possiedi capelli mossi (di tipo 3 per esempio) o comunque meno ricci, forse sarà necessario legarla con un piccolo elastico. Ad ogni modo, finché è possibile, sarebbe meglio evitare gli elastici per non incorrere in doppie punte.

Le Treccine fatte in casa per i tuoi Capelli Ricci

4) COMPORTAMENTI DA ATTUARE UNA VOLTA CHE LE TRECCE SONO CONCLUSE

Una volta terminate tutte le trecce, ci sono diversi comportamenti da seguire per fare in modo che si proteggano e che non diventino difficili da gestire.

LA NOTTE O DURANTE IL RIPOSO…

Innanzitutto, assicurati che vengano protette in determinati momenti della giornata quando alcuni comportamenti potrebbero metterle a rischio.

Alcuni esempi? La notte o quando, per esempio, se sei seduta con la testa appoggiata sul divano o a letto.

Durante questi momenti i capelli rischiano, a contatto con le superfici, di rovinarsi e incresparsi, pertanto sarebbero da proteggere con una sciarpa di seta o satin. Farlo può prevenire il crespo sulle trecce ed evitare che attirino lanuggine, un’altra spiacevole circostanza che le renderebbe decisamente anti-estetiche e rovinate.

Come fare? Niente di più semplice! Lega la sciarpa intorno alle trecce e, se queste sono più lunghe della sciarpa in sé, pinzale delicatamente prima di avvolgerle nella sciarpa, accorciandole efficacemente per dormire, oppure lasciare le punte esposte.

In alternativa, puoi dormire su un cuscino di seta o raso come abbiamo più volte consigliato (vedi articolo Come non rovinare i capelli ricci di notte )per il benessere dei capelli ricci e minimizzare i capelli crespi.

LAVAGGIO

Un altro importante step è il lavaggio che, naturalmente, deve avvenire anche con le trecce!

Ma come fare? Sappiamo molto bene che le treccine afro possono dare davvero una sensazione di pesantezza incredibile da bagnate, quindi, un modo più facile di tenerle pulite è pulirle con un panno umido una volta alla settimana, imbevuto di acqua calda da alternare al normale shampoo.

Un ottimo consiglio è di utilizzare un infuso a base di Amamelide (Hamamelis virgianana) per imbevere il panno, una pianta della famiglia delle Hamamelidaceae, ricca di tannini solubili e flavonoidi che ha straordinarie proprietà pulenti e astringenti. Esistono poi gli shampoo secchi, che in questo caso potrebbero tornare davvero utili!

Ecco come fare con un panno umido:

Inumidisci un panno con dell’acqua calda o la soluzione all’amamelide e passa il panno sul cuoio capelluto e poi sulle singole treccine.

Con il normale shampoo invece, quando lavi la testa, dovresti concentrare tutte le tue attenzioni sul cuoio capelluto perché è quello che chiaramente si sporca di più. Le treccine vanno pulite sicuramente, ma meno frequentemente del cuoio capelluto. Inoltre, quando lo fai, dovresti tenere l’acqua lontano dalle punte delle treccine così che sia poi più facile scioglierle quando arriverà il momento.

IDRATAZIONE

Un’altra cosa da fare è massaggiare con oli naturali il capo, così da mantenere idratate le treccine. La cosa migliore sono degli oli naturali organici. Olio di cocco, olio di mandorle e burro di karité sono gli oli più adatti all’operazione. Puoi idratarli con un batuffolo di cotone, o con dita pulite, strofinando sezione per sezione.

5) COME SCIOGLIERE LE TRECCINE

Il tempo consigliato per sciogliere le treccine potrebbe essere un mese e mezzo – due ma, a seconda delle proprie esigenze, il tempo può variare.  Non aspettare comunque troppo tempo per scioglierle perché le treccine tenute per troppo tempo potrebbero causare danni a lungo termine ai tuoi capelli. Il cuoio capelluto sarebbe quello a risentirne di più, quindi attenzione!

Ecco come fare per sciogliere le treccine:

Inumidisci le dita con un po’ d’olio del tipo detto precedentemente (cocco, argan, karitè), e comincia ad entrare in ogni singola treccina sciogliendola poco per volta. Anche sciogliere le trecce potrebbe richiedere tanto tempo quanto ce n’è voluto per realizzarle ma, se le hai eseguite seguendo tutti i passaggi descritti e le hai protette e curate nella maniera giusta come ti abbiamo suggerito, i tuoi capelli non dovrebbero essere troppo annodati e il lavoro sarà più facile!

Con questo concludiamo questo lungo articolo, sperando che potrà esserti utile per realizzare al meglio le treccine comodamente da casa.

Continua a seguirci su taglicapelliricci.it per avere altri consigli utili alla gestione e alla cura dei tuoi capelli ricci, siamo sicuri che, grazie a queste dritte, lo stare a casa ti risulterà molto più piacevole e i tuoi capelli ricci saranno sempre al top!

Alla prossima!

Lo Staff Taglicapelliricci.it