Quest’estate, capelli mai più disidratati con il metodo L.O.C!

0
2694

L’Estate è arrivata e con lei le classiche problematiche che affliggono i nostri capelli legate ai bagni di sole di mare, tra cui secchezza, disidratazione e scolorimento (soprattutto per chi ha la tinta).

Ma questa volta possiamo prevenire i problemi legati agli stress estivi grazie ad un’innovativa tecnica, pensata apposta per nutrire i capelli in profondità e mantenerli sempre perfetti, anche dopo lunghe esposizioni al sole.

tagli capelli ricci - metodo l.o.c

Stiamo parlando della L.O.C., una pratica che ci ha spiegato proprio Fulvio Tirrico, grazie alla sua lunga esperienza in fatto di capelli e soprattutto di capelli ricci.

Questo metodo si basa su l’impiego di diversi tipi di prodotto che, applicati in sequenza, portano a risultati davvero incredibili.

Come sempre, consigliamo però di associare qualsiasi pratica specifica ai consueti comportamenti “di routine” che anche in estate si dovrebbero osservare per avere sempre una chioma brillante e ricci ben definiti.

Pronte per capire esattamente in che cosa consiste la L.O.C ? Allora leggete sotto!

La L.O.C può dirsi suddivisa in tre fasi principali, grazie alle quali potrete idratare il capello a dovere assicurandogli i giusti “anticorpi” per fronteggiare le lunghe maratone al sole, tanto belle quanto però dannose sia per pelle che capelli per via dell’azione fortemente disidratante dei raggi UV.

Infatti, se i capelli ricci già da soli tendono a disidratarsi facilmente, provate ad immaginarvi, davanti a temperature molto elevate, dove c’è una gran dispersione di molecole d’acqua e quindi il processo di disidratazione è accelerato, cosa accadrebbe se non proteggessimo a dovere i nostri capelli!

Ecco perché in questi casi il metodo L.O.C. ci viene incontro per aiutarci a contrastare questo fenomeno, grazie alla sua spinta uguale ma contraria.

Ecco i passi da seguire per realizzarlo al meglio:

Fase 1 – “L “come Liquid: prima cosa idratare!

La L.O.C comincia con l’utilizzo della componente liquida, ovvero la sostanza idratante.

Nello specifico si tratta della semplice acqua minerale, molto meno calcarea rispetto a quella del rubinetto e quindi più adatta a contrastare il crespo, da arricchire con qualche cucchiaio di aloe vera. Non è necessario bagnare completamente la testa, basta inumidire la chioma con qualche spruzzata nei punti giusti tanto da riuscire a distribuirla in maniera uniforme in tutto il capo.

Fase 2 – O come Oil: il giusto nutrimento per proteggere i capelli

A questo punto bisogna applicare sui capelli il prodotto a base oleosa, che consiste in un olio vegetale o in un burro particolarmente ricco.

Questa azione serve a trattenere l’umidità così da mantenere il giusto livello di idratazione grazie al quale i vostri capelli saranno naturalmente morbidi anche se doveste partire da un capello secco e poroso quindi tendente ad indebolirsi facilmente.

Fase 3 – C come Cream: e per concludere un bel finish per definire alla perfezione la chioma!

Ed ora siamo giunti alla fase finale del trattamento, ovvero il finish, un’azione indispensabile, soprattutto per le ricce, se si vuole rafforzare ancora di più i capelli e dar loro la giusta forma.

Si tratta dell’applicazione di una crema disciplinante, meglio se in una texture ricca e morbida, che sigillerà la fibra capillare.

Consigliamo di scegliere un prodotto senza risciacquo così che non sarete costrette a ribagnare i vostri capelli inficiando tutto il lavoro fatto finora.

Applicatelo direttamente sui capelli con il palmo della mano, massaggiando delicatamente la chioma così da far penetrare i prodotto in profondità. Consigliamo in particolare di soffermarvi sulle punte, la parte più secca del capello, così da fornigli un’idratazione completa e duratura.

Dopo questo step il gioco è fatto! Quindi non vi resta che affrontare il mare e il sole senza preoccupazioni. Consigliamo di eseguire questo rituale “periodicamente” così da avere i capelli sempre perfetti e sani!

Speriamo che questi nostri consigli vi siano stati utili! Per altre curiosità vi invitiamo a continuare seguire questa sezione e tutti i suggerimenti sui ricci presenti nella pagina PotereAiNostriRicci!