Cute secca, irritata e forfora? 4 Consigli per sconfiggerla e riappropriarti dei tuoi bei capelli ricci!

0
1168
Forfora capelli ricci

Carissime Curly girls,

eccoci qui a parlare di un problema che, purtroppo, talvolta, anche per i “diretti interessati” è piuttosto difficile da affrontare apertamente, perché può essere causa di vergogna da parte di chi ne è afflitto.

Stiamo parlando della famigerata “forfora”, un problema in realtà assai più comune di quanto si immagini, dove il cuoio capelluto si presenta ricoperto da un’abbondante desquamazione e dove, in determinati casi, diventa eccessivamente secco e irritato, provocando, tra le spiacevoli conseguenze, anche una brutta sensazione di prurito.

Questo problema può avere due risvolti differenti: o una cute eccessivamente secca, disidratata e stressata, magari a causa di lavaggi troppo frequenti e dell’utilizzo di prodotti sbagliati, o una cute particolarmente grassa che, a causa dell’eccessiva produzione di sebo, per lo più dovuta a squilibri ormonali o disordini alimentari, tende ad irritarsi molto facilmente e a provocare appunto forfora.

In entrambi i casi, comunque, il risultato è una sensazione molto spiacevole, talvolta addirittura di
inadeguatezza anche nello stare con gli altri, perché la forfora, per via della sua spiccata antiestetica, ha il potere di far perdere anche la propria autostima, e non stiamo esagerando quando lo affermiamo!

 

La buona notizia però, e noi siamo qui proprio per comunicarvela, è che, solitamente, la forfora può essere efficacemente controllata.

Quando, infatti, il disturbo non è troppo accentuato e non è legato a qualche patologia precisa (per esempio la Psoriasi, una malattia infiammatoria cronica della pelle, o la Dermatite da contatto) sono sufficienti lavaggi con shampoo o lozioni apposite e altri comportamenti mirati per un periodo di cura adeguato, e il problema rientra tranquillamente.

Come? Se siete curiose di saperne di più, vi consigliamo di proseguire a leggere le righe successive, abbiamo intenzione di darvi 4 consigli che si riveleranno particolarmente utili per sconfiggere una volta per tutte questo problema e, per voi che siete ricce, tornare ad avere i vostri bei ricci perfetti come un tempo!

Come infatti preannunciato, la disidratazione eccessiva provoca secchezza e la secchezza, purtroppo, è soprattutto una prerogativa di chi ha i capelli ricci… pertanto, noi di taglicapelliricci.it non potevamo certo esimerci da fornirvi delle soluzioni perché, come ben sapete, ci stanno davvero troppo a cuore i vostri capelli che siano ricci medi, corti o lunghi!

Ma, bando alle ciance, di seguito i 4 consigli utili per fronteggiare forfora, irritazione e prurito! Buona lettura!

 

1.SCONGIURARE LA DISIDRATAZIONE

 

L’abbiamo detto più volte e qui lo ribadiamo, la DISIDRATAZIONE sui ricci è davvero una delle principali cause dei capelli crespi e, in questo caso, anche dell’eccessiva secchezza e irritabilità del cuoio capelluto.

Ecco perché è bene cercare di scongiurarla lavando e trattando i capelli ricci con prodotti idratanti e mirati per il proprio tipo di ricci. Una buona cura dei capelli per mezzo di maschere nutrienti e proteiche applicate sulla chioma periodicamente, magari 2 volte al mese e, nei casi più difficili, anche una volta alla settimana, può sostituire il normale balsamo offrendo, in cambio, un’idratazione più profonda. Evitare poi tutti quei comportamenti che incoraggiano la secchezza come l’uso di phon a temperature troppo elevate o l’utilizzo di tinte artificiali che non rispettano la cute è un altro step importante per poter evitare la disidratazione.

2.USARE PRODOTTI MIRATI

 

Se la questione, invece, dovesse “farsi ardua” e se vi rendeste conto che la vostra forfora non accenna a diminuire o a placarsi eliminando determinati prodotti e idratando i vostri capelli, le misure più adeguate a fronteggiare il problema sono:

  1. Prodotti a base di Zinco Piritone, un agente antibatterico ed antifungino che si è dimostrato
    efficace nel ridurre la popolazione microbica forforacea che alberga sul cuoio capelluto.
  2. Prodotti a base di Solfato di Selenio, con cui si va a ridurre la velocità di ricambio delle cellule dello strato superficiale della pelle (che altro non è che il meccanismo della forfora).
  3. Ketoconazolo: sicuramente uno degli ultimi e più efficaci principi attivi utilizzati nel trattamento della forfora che consiste in un agente antifungino ad ampio spettro, che può risultare efficace quando tutti gli altri prodotti hanno fallito.

Oltre a questi rimedi specificatamente dedicati, la bella notizia per le ricce è che anche il brand I Love Riccio si è impegnato a realizzare un prodotto mirato che aiuti a sconfiggere il problema. Si tratta di Detoxyl, un trattamento Pre-shampoo che nasce dall’esigenza di trattare la cute che presenta desquamazione o prurito senza seccare i ricci, ottenendo così la perfetta combinazione: cute e capelli perfetti. Contenente tra i vari ingredienti magnesio e olio di eucalipto, Detoxyl può essere davvero una buona soluzione per tutte le ricce, dai capelli di tipo a 2 a quelli di tipo 4.

 

Detoxyl

 

Utilizzarlo è molto semplice: basta infatti distribuirlo sulla cute con l’applicatore riga per riga, massaggiare bene per qualche minuto, bagnare leggermente la cute con acqua tiepida ed emulsionare per 2 minuti sempre massaggiando bene. Infine, basta risciacquare ed eseguire lo shampoo I love riccio adatto ai propri ricci.

 

3. UNA BUONA ALIMENTAZIONE

 

Una corretta alimentazione, come risaputo, è sempre un aspetto da non sottovalutare in questi come inaltri tipi di problematiche. In questo caso specifico, ad esempio, potrebbe migliorare la situazione, in parallelo all’utilizzo dei prodotti sopracitati, perseguire una dieta ricca di frutta e verdura, ma anche di pesce, tra i cibi più ricchi di acidi grassi essenziali polinsaturi omega 3 e omega 6.

Per quanto riguarda nello specifico lo zinco e il selenio, come abbiamo detto tra i principali minerali utilizzati per fronteggiare forfora, è possibile trovare questi ultimi nella carne e nel latte e derivati, nonché in alcuni prodotti da pesca e in molluschi tipo ostriche. Infine, andrebbe moderato il consumo di alcol e di alimenti iperlipidici, come i formaggi grassi.

 

 

frutta capelli ricci

4.DIMENTICARE LO STRESS

 

Terminiamo i nostri consigli con quello che, sebbene più logico, difficilmente si dà per scontato. Si tratta del maledetto “stress”… E’ infatti proprio lo stress una delle maggiori aggravanti al problema forfora se non, in alcuni casi, anche la causa più probabile quando si tratta di episodi temporanei e quindi circoscritti ad un determinato periodo. Se infatti, magari in un periodo di forte stress lavorativo o legato a particolari problemi personali, vediamo “all’improvviso” comparire la tanto temuta “neve” sui capelli, non dobbiamo preoccuparci troppo: probabilmente è una diretta conseguenza del nostro malessere. Il consiglio è quindi quello di prendersi del tempo per sé, cercare di combattere il problema con i metodi sopra elencati e con tanta, tantissima calma, proseguire la nostra quotidianità cercando di ridurre al minimo ciò che genera questo stress.

Qualche consiglio? Come portale dedicato alle ricce e ai tagli capelli ricci il nostro primo suggerimento, naturalmente, è di coccolare di più i vostri boccoli, magari seguendo le tante indicazioni che trovate sul nostro blog. Un bel taglio capelli ricci potrebbe essere un buon motivo per dedicarsi a sé stesse come anche un buon trattamento che curi cute e ricci. Ricordate che trovare del tempo per sé e per il proprio relax è sacrosanto e vi aiuterà a stare meglio con voi stesse e, soprattutto, a ritornare a risplendere con la vostra bella chioma riccia come un tempo! Addio quindi forfora e capelli secchi! Se seguirete i nostri consigli, potrete stare tranquille!

Lo staff Taglicapelliricci