Stop ai capelli ricci rovinati “post-abbuffate” natalizie: I consigli di I Love Riccio!

0
1376

Lo sapevate che fare una dieta o un periodo povero di vitamine, fibre e con eccesso di grassi influisce anche sulla vostra chioma?

Anche se la cosa vi sembra strana, è proprio così e, se ci pensate, non è nemmeno una novità che la cattiva alimentazione determini anche la salute dei nostri capelli…

Questi ultimi infatti, in presenza di una dieta poco attenta potrebbero “portarvi il conto” in fatto di lucentezza e robustezza.

Ecco perché, soprattutto dopo un periodo come il Natale, in cui abbondano i cenoni fuori casa e i pranzi oceanici, può capitare che, oltre, haimé al nostro peso-forma, subiscano delle variazioni anche i nostri capelli.

Spaventati???? Niente paura! I Love Riccio è qui per darvi dei consigli efficaci su come rimediare alle piccole problematiche che potrebbero subire i capelli in questi casi.

Curiosi di saperli? Allora prendete subito nota, vedrete che vi saranno molto utili!

Premettiamo, onde evitare equivoci, che rimediare alle abbuffate natalizie non vuol dire per forza stare a digiuno forzato per giorni e giorni ma, introdurre alimenti e comportamenti utili al benessere dei nostri capelli e, naturalmente anche del nostro fisico in generale.

Ecco, quindi, un breve prontuario direttamente da I Love Riccio per dire STOP al malessere post –abbuffata!

cenone

Partiamo dagli alimenti che sarebbe necessario introdurre, settimanalmente o giornalmente, per il periodo di “disintossicazione” J :

Spinaci: sono tra le verdure più versatili, possono essere consumati sia crudi che cotti, o, in alternativa, sotto forma di morbide vellutate. Ricchi di ferro, contribuiscono a rafforzare fisico e capelli.

Yogurt Greco: ricco di vitamina B5,  è l’ideale per aiutare il flusso sanguigno su tutto il corpo e, di conseguenza, anche sul cuoio capelluto.

Salmone: è uno dei principali serbatoi di Omega 3, un importante nutriente che aiuta a combattere l’invecchiamento e i radicali liberi, e così di conseguenza aiuta il cuoio capelluto e i capelli.

Cereali integrali : i cereali integrali, prima fra tutti l’avena, sono perfetti per fare il pieno di ferro, fibre, zinco e omega3 sin dal mattino. A lungo andare, ne beneficeranno il corpo e  i capelli. Anche l’orzo non è da meno perché è tra i principali responsabili della crescita dei capelli. Studi dimostrano infatti che la presenza cospicua di Vitamina E (presente in quest’ultimo) non solo aiuta a proteggere il cuoio capelluto dai raggi solari, ma rende i capelli più forti e propensi alla crescita, quasi fino al 34% in più rispetto al normale.

Cetrioli:  contenenti zolfo, silicio e componenti essenziali, questi hanno la straordinaria qualità di accelerare la crescita dei capelli,  che in tal modo diventeranno più lucenti, morbidi e sani.

Semi di Lino: detti anche “semi della salute” , questi ultimi sono utilizzati in cucina e in cosmesi soprattutto per la cura dei capelli. Contengono infatti minerali, proteine, acidi grassi Omega 3 e Omega 6, utili sia per il sistema immunitario che per rafforzare e rendere più lucidi i vostri capelli.

Foto semi Lino x capelli ricci rovinati

Noci: ricche di vitamina B5, che rallenta la comparsa dei capelli bianchi e li fa crescere più velocemente, e selenio, un minerale che migliora il cuoio capelluto, beneficiando anche il problema della forfora, le noci sono davvero un alimento completo per salute del corpo e dei capelli.

Agrumi: ricchi di vitamina C sono perfetti per depurare il fisico e aumentare le proprie difese immunitarie. La conseguenza immediata è che anche i capelli ne beneficiano a livello di forza e lucentezza.

Uova:  ricche di vitamina B7, essenziale contro la caduta dei capelli e per rafforzare le unghie, non dovrebbero mancare nella dieta.

Lenticchie: sebbene i piatti con le lenticchie manchino raramente dai cenoni natalizi, soprattutto se accompagnati dal classico cotechino,  visto che anche queste ultime sono ricche di ferro, proteine, zinco, biotina e acido folico, sarebbe cosa utile consumarne quantitativi adeguati anche nel “post-abbuffata”.

Carote, peperoni e frutta e verdura arancione: grazie al betacarotene, proteggono i capelli e il cuoio capelluto, combattendo il diradamento.

Frutta verdure x capelli ricci rovinati

E dopo gli alimenti qualche accortezza comportamentale che bisognerebbe avere con i nostri capelli:

1- Non lavarli troppo spesso = l’ideale sarebbe dalle 2 alle 3 volte alla settimana, ma ci rendiamo conto che per, alcuni, soprattutto per chi fa una vita particolarmente frenetica, questo possa apparire troppo poco. In caso, quindi, di lavaggi frequenti vi invitiamo ad utilizzare prodotti delicati sui capelli e sul cuoio capelluto.

2- Usare in phon ad una distanza debita dalla chioma: il phon troppo vicino danneggia infatti i capelli e lo stesso fa il troppo calore. Meglio tenerlo, come abbiamo detto più volte ad una temperatura media, se non quasi fredda.

3- Se danneggiati e ipercrespi causa freddo,  vento o neve, vi consigliamo di seguire i consigli che abbiamo spiegato in quest’articolo.

4- Se sfibrati (e questo è un problema che si palesa anche a fronte di una dieta povera di fibre e con cibi troppo raffinati) leggete invece qui

Infine…ci permettiamo di raccontarvi un piccolo trucco da eseguire prima della prossima abbuffata: ricordatevi del pompelmo, sarà il vostro maggiore alleato delle feste! Se consumato sottoforma di succo (30 ml circa), ha la proprietà di abbassare in modo notevole il livello di glucosio nel sangue e quindi di “cautelarvi”da eventuali “intossicazioni”.

Per tutto il resto…continuate a leggere  i nostri articoli sulla cura dei capelli…vedrete che riceverete sempre più benefici e i vostri capelli saranno al top!

Ragazza con fiore capelli ricci rovinati