Rimedi Capelli Grassi su radici e punte

0
3141

Soluzioni pratiche contro i capelli ricci grassi

Logo tagli capelli ricci I LOVE RICCIO

Leggendo le nostre pagine vi sarete accorte che, occupandoci di capelli ricci, il problema più diffuso e più affrontato dai nostri esperti è quello di capelli eccessivamente secchi, crespi e sfibrati.

Poco si è detto invece sui capelli grassi, che seppure presenti in un minor numero di donne dai capelli ricci, può comunque presentarsi, per lo più su chi ha una chioma mossa (quindi- per intenderci – Categoria 2a-2b).

Tabelle tipologie riccio

Nel seguente articolo avevamo parlato infatti del fenomeno dei capelli grassi alle radici e secchi sulle punte ma non avevamo trattato il problema, forse ancora più fastidioso, di chi ha i capelli grassi senza distinzione tra base e punte.

Cosa fare dunque in questi casi e quali rimedi esistono per i capelli grassi?

La prima cosa che viene in mente a chi soffre di questo problema è naturalmente quella di lavare i capelli spesso,  magari tutti giorni, per evitare che il sebo in eccesso si accumuli.
La cosa è comprensibile, perché uno delle sensazioni più frequenti di chi soffre di questo problema è di avere i capelli perennemente sporchi.

Tuttavia, contrariamente a quanto si possa pensare, noi sosteniamo che i lavaggi troppo frequenti possano peggiorare la situazione, tanto più se per farli si utilizzano dei prodotti eccessivamente aggressivi per cute e capelli.

Gli shampoo troppo aggressivi e i lavaggi troppo frequenti sono infatti tra le prime cause a rendere il cuoio capelluto eccessivamente povero di “anticorpi” per proteggere i capelli. La diretta conseguenza è, infatti, una produzione eccessiva di sebo, che la nostra cute utilizza per “difendersi” da questo continuo attacco.

Shampoo rimedi capelli grassi

Il nostro consiglio “base” resta quindi sempre quello di lavare i capelli non più di 3 volte a settimana. L’importante è però lavarli con il prodotto giusto.

Già, ma cosa è meglio usare? Quali i prodotti più adatti?

Sui capelli “unti”, e su una cute più grassa del solito, la cosa migliore da fare è quella di usare shampoo delicati ad azione sebo-equilibrante.

Un’ottima opzione possono essere quelli che contengono vitamine del gruppo B oppure Pantenolo.

Bisognerebbe invece evitare tutti i prodotti troppo aggressivi che toglierebbero alla cute e ai capelli la loro naturale protezione, sgrassandoli troppo e irritando, nel peggiore dei casi, il cuoio capelluto.

In questo caso il nostro shampoo delicato 2 Gentle by I Love Riccio potrebbe essere il giusto compromesso per detergere in maniera delicata i capelli senza aggredirli troppo.

I LOVE RICCIO 2GENTLE

shampoo / ricci voluminosi.

Acquistalo qui

L’obiettivo comunque è sempre il medesimo: ripristinare l’equilibrio acido-idro-lipidico della cute, restituendo così lucentezza e vitalità ai capelli.

Per raggiungere questo scopo, un ottimo aiuto consiste anche nell’adottare dei rimedi “fai da te” che siano in grado di aiutare il cuoio capelluto ad equilibrarsi.

Tra questi segnaliamo degli impacchi a base di argilla e di Henné, due potentissime terre naturali che, grazie alle loro notevoli proprietà antisettiche, astringenti e antimicotiche, aiutano il cuoio capelluto a contrastare una produzione eccessiva di sebo e, contemporaneamente, a rafforzare le difese immunitarie dello stesso.

Utilizzare questi due prodotti, affiancati naturalmente a dei cosmetici specificatamente indicati per i capelli grassi, può migliorare il problema.

Ecco come procedere:

1) Impacco all’argilla

In una ciotola potete versare dell’argilla verde in polvere (si reperisce facilmente in erboristeria ma anche nella grande distribuzione), e aggiungere un po’ di aceto diluito in acqua.

Applicate la maschera sui capelli (soprattutto sulle radici ma poi arrivando fino in fondo) e lasciatela agire per 15 minuti circa, ricoprendo, possibilmente, la testa con una cuffia di plastica. Risciacquate poi con acqua tiepida e vedrete che risultati!!

Argilla verde in polvere foto

2) Impacco all’Henné

Procuratevi dell’ Henné in polvere puro, ossia senza coloranti aggiuntivi. Anche noi ad I Love Riccio ne facciamo ampio uso, quindi, se non sapete dove reperirlo venite da noi!

Mettetelo in una ciotola a cui vi unirete dell’acqua tiepida. Mescolate fino ad ottenere una crema di consistenza morbida e compatta senza grumi. Aggiungetevi dell’aceto di mele o, per chi proprio non può sopportare l’odore dell’aceto, qualche goccia di limone e mescolatelo ulteriormente. Procedete poi con la distribuzione dell’impacco dalle radici alle punte, chiudete i capelli in una cuffia di plastica e lasciate agire per circa 20-30 minuti.

Al termine dell’attesa, risciacquate i capelli con acqua tiepida e applicatevi dello shampoo delicato per eliminare bene i residui della terra. Vedrete, anche in questo caso, che i capelli saranno visibilmente più puliti, forti e soprattutto meno grassi.

Capelli ricci luminosi no grassi

Un altro prezioso rimedio per i capelli grassi in cute e punte è l’utilizzo di alcuni Oli Essenziali. Ne abbiamo parlato già nel nostro articolo appositamente dedicato in cui vi abbiamo esposto i più importanti. Può sembrare strano ma non tutti gli oli hanno l’effetto di “ingrassare” i capelli! Dipende infatti da che olio si utilizza.

Tra tutti gli oli proposti da I Love Riccio, il più adatto è senza dubbio l’ Olio di semi d’Uva. Ricco di antiossidanti, questo prezioso olio regola le secrezioni sebacee nelle pelli miste e grasse ed è quindi indicato anche per i capelli, soprattutto se fini.

Accanto ad esso, anche l’olio essenziale di arancia e pompelmo, di lavanda e di salvia sono dei rimedi molto adatti perché hanno proprietà antisettiche.

Come utilizzare gli oli essenziali? E’ presto detto:

Allo shampoo abituale aggiungete semplicemente 3 o 4 gocce di olio essenziale e procedete con il lavaggio. Semplice no?

Infine, ecco cosa NON fare in presenza di capelli grassi:

1) Evitate di asciugare i capelli a elevate temperature o avvicinando troppo l’asciugacapelli alla cute . Idem con l’acqua, non deve essere troppo calda!

2) Evitare massaggi troppo energici e prolungati al cuoio capelluto

3) Evitare l’uso di gel, balsami o oli diversi da quelli citati sopra, soprattutto in prossimità del cuoio capelluto, tuttalpiù, distribuirli solo sulle punte cercando di fare attenzione che non tocchino la cute.

4) Non usare pettini di metallo oppure pettini e spazzole a denti molto stretti e sottili perché potrebbero stimolare troppo la cute e quindi anche la produzione di sebo.

5) Fare una dieta ricca di verdure, pesce, carne magra e frutta, cercando di evitare di consumare cibi troppo ricchi di grassi come fritti e dolci troppo pasticciati.

I nostri consigli sono terminati! Speriamo di esservi stati utili e, naturalmente, rimaniamo sempre a disposizione per altre domande e chiarimenti sui capelli ricci presso i nostri saloni, saremo felici di potervi aiutare!
Alla prossima

lo staff I Love Riccio