Capelli ricci corti: 5 consigli salva-vita!

0
3199
5 consigli per i capelli corti ricci

Care Curly girls, oggi vorremmo dedicarci ai capelli ricci corti, una tipologia di taglio che si tende ad affrontare meno, forse perché la maggior parte delle donne ricce tende a preferire, per il suo style, una misura di capelli che si colloca solitamente tra il lungo e il medio.

In realtà però, soprattutto tra le giovanissime come anche tra le donne con un’età già avanzata, il taglio corto sui capelli ricci sta, piano piano, diventando l’opzione più gettonata.

Per le prime, di solito, la ragione si trova nella volontà di avere un taglio più sbarazzino e “alternativo”, che stupisca, incorniciando il viso in maniera esclusiva. Per le altre invece, la ragione più comune è che, dopo una certa età, magari al culmine di una vita fatta di lavoro e figli o, per altre, di pensione, la voglia di stare dietro ai capelli scema, lasciando spazio alla ricerca di un taglio il più comodo possibile.

Accanto a queste due categorie di donne, ce n’è anche un’altra, che s’identifica in quelle persone che fanno un’attività sportiva quotidiana o che, addirittura, fanno proprio questo di lavoro, come per esempio le atlete professioniste. In questo caso, la ragione è molto logica: più i capelli sono corti, più è facile gestirli tra piscina, palestra, docce frequenti e altre attività che mettono comunque a dura prova la gestione dei ricci.

Infine, ovviamente, non vanno dimenticate tutte quelle donne che invece preferiscono un taglio corto semplicemente perché gli piace, senza altre ulteriori motivazioni.

Insomma, i tagli capelli ricci corti rimangono comunque, per alcune, la scelta migliore e, proprio per questo, la nostra intenzione è di spiegare bene come fare per gestire questo tipo di capelli che, anche se sembra facile, in realtà, in alcune circostanze, non lo è affatto….

Ecco quindi di seguito alcuni preziosi consigli che renderanno la vostra vita molto più semplice:

1. Capelli ricci corti e Conditioner: una “relazione” a volte difficile

Il primo step per gestire al meglio i capelli ricci corti, comincia proprio dal lavaggio, una routine che va sempre eseguita con attenzione, soprattutto in fatto di capelli ricci.  Il conditioner, come abbiamo più volte detto, sicuramente districa i ricci, ma, nel caso di capelli molto corti attenzione! Perché potrebbe penalizzare la loro asciugatura appesantendoli e a privandoli del loro volume naturale.

Questo accade proprio perché, più i capelli sono corti, più le radici dei capelli sono vicini alle punte, pertanto, il rischio è che il prodotto si cosparga molto meno uniformemente sull’intera chioma, non essendoci una lunghezza che ne agevoli la distribuzione. Il risultato è che, se le radici sono impregnate di prodotto, lo sono anche le punte, da qui, l’appesantimento dei capelli.

In caso di capelli ricci molto corti, dunque, il consiglio è di fare lo shampoo normalmente ma poi di applicare il conditioner solo sulle punte. In questo caso, la concentrazione di prodotto sarà meglio distribuita nel momento in cui andrete a districare i capelli e questi ultimi saranno meno appesantiti. Un’altra alternativa è di utilizzare un conditioner leggero e delicato, che quindi ammorbidisca cute e capelli ma senza appesantirli. La linea I Love Riccio ne possiede diverse tipologie, basta scegliere quella più adatta a sé.

2. Diffusore e riccio corto: una coppia perfetta

E dopo il lavaggio, anche l’asciugatura è un momento centrale per i capelli ricci, soprattutto se corti. Più infatti i capelli sono corti, più il volume tende a perdersi se non assecondato da precise azioni. Non vale lo stesso per chi ha i capelli a caschetto, che è sempre una declinazione del corto ma che, al contrario, proprio per l’essenza del taglio, difficilmente tende a perdere volume. In ogni caso, comunque, il diffusore, che i capelli ricci siano corti, lunghi o medi, è sempre un alleato prezioso dello style e non andrebbe mai evitato.

Se non ce l’avete, quindi, armatevi di diffusore e mettetevi a testa in giù. Non muovete troppo i capelli con le mani e lasciate che si asciughino grazie al getto del diffusore. Quando saranno asciutti completamente, sempre a testa in giù, passate le mani in mezzo e scompigliateli un po’. L’effetto sarà davvero sorprendente! Ve lo garantiamo.

3. Capelli ricci corti e prodotto styling. L’unione fa la forza!

L’utilizzo di una mousse, di un gel o di una crema styling per definire i ricci è quanto mai importante per i capelli ricci corti.  Questo perché, visto che il taglio corto difficilmente può essere valorizzato da acconciature come trecce, code, chignon (che resta una prerogativa del lungo o del medio) non può che “contare” su una perfetta definizione e sarà poi proprio quella a fare la differenza.

Non abusatene però! Come per il conditioner, più i capelli sono corti, più bisogna fare attenzione con il quantitativo di prodotto da applicare su radici e punte, perché il rischio di arrivare all’odiate “leccata di mucca” sui capelli è elevato.

Lavate quindi i capelli, asciugateli con un asciugamano in microfibra frizionandoli leggermente e poi passate sulla lunghezza una noce di mousse, crema o gel style. Tamponate i capelli e il prodotto styling chiudendoli nei pugni e non tirate i capelli verso la lunghezza. Un consiglio per essere tranquilli che tutto vada per il meglio senza ritrovarsi le punte dei capelli stile “carta vetrata”? Utilizzate questa mousse!

Si tratta di Delicious Curl, un prodotto esclusivo I Love Riccio in grado di lasciare i ricci soffici e morbidi, piuttosto che vetrosi, duri, a volte appiccicosi e con effetto bagnato, prerogativa, purtroppo di gran parte dei prodotti styling. Provare per credere! ?

4. Capelli ricci corti: le Punte che fanno la differenza

Leggendo le righe precedenti l’avrete già intuito ma non finiremo mai di ribadirlo: le punte dei capelli ricci corti sono fondamentali. Questo perché, innanzitutto, venendo a mancare una parte di lunghezza, sono proprio le punte a definire la completezza della chioma, assieme ovviamente a delle radici in salute e con il giusto volume. Le punte sono sicuramente la prima cosa che si nota su un taglio corto riccio e pertanto, vanno protette, curate e definite in maniera molto meticolosa, senza lasciare nulla al caso.

Occhio quindi a trattarle bene e soprattutto ad evitare che si creino le doppie punte, un odioso problema che, se già rovina i capelli lunghi, figuriamoci quelli corti!

Infatti, mentre coi capelli lunghi le doppie punte si concentrano alla fine della chioma senza per forza influenzare il resto della lunghezza, con i capelli corti, dove la lunghezza è poca e le punte rappresentano una gran parte dei capelli, immaginate l’infausto risultato: l’intera chioma rovinata!

Starete pensando che in casi estremi di doppie punte, alla fine, basterebbe “tagliare” e tutto si risolverebbe con una ricrescita sana ma il punto è proprio questo: se ho già i capelli corti ricci, come pensate che si possano tagliare ulteriormente i capelli?

Ovviamente, a meno che non abbia deciso di avere la testa completamente rasata (e quindi addio ricci e anche femminilità), il taglio, più i capelli ricci sono corti, più è una soluzione molto poco indicata. Ecco quindi perché risulta quanto mai importante prendersi cura delle punte, nutrendole e facendo attenzione a non incresparle con l’uso di spazzole o altri metodi sbagliati.

5. Il taglio: l’attenzione non è mai abbastanza!

Concludiamo questo “excursus” sui nostri consigli per i capelli ricci corti con un “monito” sul taglio. Se avete deciso di tagliare i vostri bei ricci con un taglio corto, ci raccomandiamo di farlo a ragion veduta, puntando su una professionalità d’eccellenza. Per tagliare perfettamente i capelli corti ricci, il parrucchiere dovrà avere molta esperienza in merito, perché, come già detto in altri nostri articoli, il rischio di tagliare “troppo” il capello riccio è che questo si perda completamente, annullando così quello che è il suo punto forza e che lo distingue dalle altre tipologie di capelli. La soluzione è tagliare rigorosamente i capelli da asciutti perché solo in questa maniera, si può evitare che i capelli perdano il riccio. Pertanto, sicuramente un appuntamento nei saloni specializzati in capelli ricci I Love Riccio può essere la scelta giusta.

Con questo concludiamo l’articolo invitandovi, se non ne avete già approfittato, a farvi un “giro” su questa sezione del nostro sito. Se avete deciso di tagliarvi i capelli ricci corti, lì potrete sicuramente trovare tante idee sui tagli più di tendenza del momento!

A presto!

Lo staff Taglicapelliricci