Come sistemare i capelli ricci: Night e Daily Routine

0
5024

Partendo dal presupposto che bisognerebbe prendersi cura dei propri capelli ricci sempre, persino in momenti in cui potrebbe sembrare “strano” farlo, in questo articolo vogliamo raccontarti alcune brevi e semplici tecniche per sistemare la propria chioma, sia prima di andare a dormire che la mattina, appena sveglie.

Sì perché la notte, durante la quale spesso ci giriamo e rigiriamo nel letto, rappresenta un momento cruciale per i nostri capelli, lo sapevi? Se la risposta è no, ti spieghiamo subito perché.

Come sistemare i capelli ricci FOTO

Spesso lo strusciamento dei capelli sul guanciale può provocare veri e propri grovigli e crespo portando poi, la mattina seguente, ad una situazione spiacevole con nodi e ciocche molto arruffate.

Per questo, è necessario, da un lato adottare dei comportamenti specifici per “prevenire” danni come questi e, dall’altro, seguirne altrettanti per invece “curare” queste problematiche. I primi si racchiudono nella categoria “Night Routine” e gli altri nella “Daily Routine”.

Di sotto, in maniera sintetica, le buone azioni da fare per sistemare al meglio i propri ricci:

Night Routine (per prevenire i fenomeni del crespo):

1- Utilizzo di federe in raso o pura seta invece che in cotone (il contone favorisce umidità e crespo)
2- La tecnica Pineapple o Pineappling

Daily Routine (per sistemare i capelli ricci la mattina):

Se i capelli sono in buone condizioni a seguito delle procedure della Night Routine:

1- Evitare troppe manipolazioni sui capelli se non addirittura nemmeno toccarli.
2- Evitare accumuli di prodotti (spray- mousse etc).

Se i capelli invece risultano particolarmente secchi, crespi o aggrovigliati:

Utilizzare la tecnica della Refresh Curly Hair che prevede l’umidificazione dei capelli con una piccola quantità di acqua, giusto per facilitare poi l’assorbimento di un moisturizer (prodotto idratante).

NB. Altrettanto importante dopo il processo d’idratazione, sarebbe, se possibile, applicare sui capelli una piccola quantità di olio vegetale (per es. di Jojoba) così da bloccare l’umidità e “sigillarli”.

Ecco i nostri consigli sul come effettuare al meglio il Refresh Curly Hair:

1- In alternativa all’umidificazione dei capelli con l’acqua, meglio sfruttare il vapore che si crea durante la doccia, per rendere, senza bisogno di bagnarla, la chioma umida al punto giusto. Conseguentemente, applicare il moisturizer.
2- Se si hanno capelli particolarmente grossi, meglio utilizzare l’acqua o un prodotto liquido, vaporizzandolo sulle mani e poi applicandolo sui capelli. Questo aiuterà a creare meno crespo.
3- Se qualche riccio ha perso definizione, procedere prendendo una piccola quantità di prodotto e lisciandola sulla ciocca. Infine, arrotolare il riccio attorno al dito per ridefinirne la forma e sistemare il volume.
4- Dopo l’idratazione, per un’ulteriore tenuta e definizione, sarebbe utile applicare una piccola quantità di styler (mousse, crema, gel, lozione….) sui capelli.

Consigli: Se non sai che prodotti utilizzare per l’idratazione, ti consigliamo queste tipologie: Curl refresher, leave-in, moisturizer.

Speriamo che questi nostri consigli ti siano stati utili, non ti resta che provarli! Alla prossima!