Come Massaggiare i Capelli ricci

0
568
Routine Massaggiare Capelli Ricci

Carissime Curly Girls, oggi vi parleremo di come massaggiare i vostri capelli ricci. È un argomento che, anche se apparentemente può sembrare irrilevante, invece si rivela fondamentale per il benessere dei capelli ricci e per garantirne una crescita sana e vitale: una routine molto più importante di quanto si possa immaginare.

Ma perché è così importante massaggiare i capelli ricci?

Ve lo spieghiamo subito…

A parte il benessere che, ovviamente, un massaggio, se fatto bene, crea predisponendo al totale relax, quest’azione è, in realtà, molto funzionale per la crescita e la protezione dei capelli in generale e non solo dei ricci.

Il cuoio capelluto, infatti, è lo strato di tessuto epiteliale su cui sono impiantati i capelli ed è da lì che essi crescono e dipendono. Se questo, di tanto in tanto, non viene massaggiato, il rischio è che non si “ossigenino” bene i capelli, perché quest’ultimo rimarrebbe costantemente “incollato” al cranio, sfavorendo la traspirazione e la vascolarizzazione della chioma, che invece è molto importante anche perché assicura maggiore elasticità ai capelli e vigore.

E quando i capelli non si ossigenano a sufficienza, il risultato immediato è che diventino spenti e indeboliti, rischiando di cadere molto più facilmente.

Massaggiare i capelli ricci, che siano lunghi, corti o medi, dovrebbe quindi diventare un riflesso automatico, da fare, non solo, durante il classico shampoo ma anche in altri momenti della giornata, per esempio appena svegli o poco prima di andare a dormire.

Non solo, l’abitudine di massaggiare il cuoio capelluto è anche sinonimo di professionalità e serietà nell’operato di un parrucchiere, per cui, è un’azione da non sottovalutare quando ci si reca in salone per un trattamento.

Ma come massaggiare i capelli ricci al meglio?

Di sotto qualche indicazione che, vedrete, vi cambierà davvero la vita!

Massaggiare Capelli Ricci sotto la doccia

SOTTO LA DOCCIA

Il momento più adatto e che verrà sicuramente in automatico per massaggiare il proprio cuoio capelluto è sotto la doccia. Ecco come fare:

Dopo aver bagnato e cosparso di shampoo i capelli, massaggiate il cuoio capelluto almeno per un minuto-due, eseguendo dei movimenti circolari con le dita, o meglio i polpastrelli, e spostandovi, piano piano verso il centro della testa. Fate così coprendo tutta la testa senza effettuare pressioni eccessivamente forti e facendo attenzione a non “graffiare” il cuoio capelluto- per questo è importante usare i polpastrelli ed evitare le unghie.

A CAPELLI ASCIUTTI

Come premesso, i capelli ricci possono essere massaggiati anche da asciutti, in un momento della giornata che vi è più comodo e dovrebbe diventare un appuntamento fisso, ogni giorno. Potreste farlo la mattina appena sveglie o la sera prima di andare a dormire o anche comodamente davanti alla tv.

Il massaggio, anche in questo caso, può durare da 1 a 3 minuti. Per farlo potete usare i polpastrelli o anche il palmo della mano per eseguire un massaggio più intenso.

N.B. quando eseguite il massaggio dovreste fare attenzione a non massaggiare le tempie: questa zona, infatti, contiene delle terminazioni nervose molto importanti, che è meglio non toccare a meno che voi non siate esperti medici. Attenzione anche a non “strofinare” il cuoio capelluto invece di massaggiarlo, cosa che è ben diversa e che potrebbe provocare irritazioni o forfora.

ALTRE TECNICHE PER MASSAGGIARE I CAPELLI RICCI

Esistono poi anche altre tecniche che garantiscono un risultato perfetto di relax e benessere e che influiscono sulla circolazione sanguigna ossigenando la testa. Una di queste è il “massaggio pizzicato” ovvero un metodo che consiste nel dare tanti piccoli “pizzicotti” al cuoio capelluto per stimolare la micro-circolazione.  Ovviamente, anche in questo caso, la pressione deve essere leggera e mai eccessiva e gli sfregamenti devono essere ridotti al minimo per non irritare la cute.

Un altro metodo efficacie potrebbe essere quello di massaggiare i capelli ricci con un olio specifico per capelli.  A questo proposito, ci vengono incontro prodotti ottimi per capelli ricci come l’olio di argan o l’olio di cocco, due soluzioni che, oltre ad ammorbidire i capelli per facilitare il massaggio, eserciteranno anche una funzione ANTI-CRESPO e profondamente nutritiva per chi soffre di capelli ricci secchi e disidratati.

Se quindi soffrite di capelli crespi, un massaggio periodico con l’olio vi garantirebbe due benefici in una sola azione: massaggio/ossigenazione dei capelli e idratazione profonda.

MASSAGGIARE I CAPELLI COME METODO PER FAR PENETRARE AL MEGLIO I PRODOTTI PER SPECIFICI PER RICCI

Infine, l’ultima indicazione che vogliamo darvi è che massaggiare il cuoio capelluto è anche un modo assai utile far penetrare meglio i prodotti specifici destinati ai capelli ricci, dai prodotti di styling o dopo-lavaggio ai veri e propri trattamenti curativi.

Dovrebbe quindi diventare una routine adottare il massaggio ogni qualvolta dobbiamo applicare prodotti per capelli ricci che richiedono una profonda penetrazione nel fusto capillare.

Con questo abbiamo concluso i nostri consigli su come massaggiare i capelli ricci! Speriamo di avervi fornito, anche questa volta, dei suggerimenti pratici ed effettivi al benessere dei vostri capelli ricci.

Continuate a seguirci su taglicapelliricci.it per essere sempre aggiornati sull’universo dei capelli ricci!

Lo staff taglicapelliricci.it